La sfida di Daniele Luppari raccontato da Maddalena Beda

Posted by on May 4th, 2017 and filed under Libri, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.

La sfida di Daniele Luppari raccontato da Maddalena Beda

Dal 3 al 9 Agosto del 2014 Daniele Luppari, al tempo trentottenne, in sette giorni e in sella alla sua bicicletta, per mantenere fede ad una promessa fatta dodici anni prima a Savina Aversa, medico presso l’Istituto Oncologico Veneto,che lo prese in cura e lo aiutò a superare la sfida più importante della sua vita, affronta un tragitto lungo oltre mille chilometri.
Per ricordare la sua battaglia vinta contro il cancro e onorare la memoria della dottoressa Aversa, nel frattempo scomparsa nelfebbraio del 2013, a causa dello stesso male.
Così Daniele Luppari con una impresa, preceduta da lunghi mesi di preparazione fisica, con la sua bicicletta da corsa, percorre l’Italia da Nord a Sud, toccando in sette tappe le città di Cesena, Porto Recanati, Pescara, Barletta, Matera, Rossano, e infine Soverato, ultima dimora di Savina.
A raccontare quest’impresa non è un cronista sportivo ma una scrittrice che, attraverso la sua penna, ci riporta i particolari più intimi di quel periodo e con mirabile sensibiltà, rende su carta le emozioni, le paure e le fatiche di Daniele, cogliendo tutte le sfumature del suo sentire.

Daniele e Maddalena si sono conosciuti nel dicembre del 2014 quando lei, costretta a disfarsi di un pezzo importante
della propria storia personale, abbandona la bici sul ciglio della strada. La bici che amava tantissimo, tanto quanto i
ricordi che si erano persi nei chilometri percorsi.
Mossa dal profondo dolore per la perdita, ne cerca un’altra, una nuova, nera, perché la porti lontano dalle sue amarezze.
Con questo sentire nel cuore, i due iniziano a parlare di pesi con i quali fare i conti, di fantasmi che lacerano e di paure chenon lasciano vie di scampo.
Lo scrivere quindi diventa un canale di analisi e riflessione che conduce alla nascita di una splendida amicizia, oltre che diun libro che porta in evidenza l’importanza di non rinunciare mai alla vita e di unirsi nel dolore.
Un libro dunque per non dimenticare i segni che si sonoincisi profondamente nell’esistenza di un uomo che non accettala sconfitta che la vita gli porge in cambio della vita ma sceglie di sconfiggere invece il tumore con l’unica arma che ha adisposizione: lo sport.
La vittoria è dunque il risultato di una enorme fatica e costante allenamento ma tutto questo serve per imparare a
resistere, per sopraffare il dolore, per non darsi per vinto.

Comments are closed

È vietato l'uso delle immagini e dei testi non autorizzato.
© 2016 Associazione Akkuaria
Associazione Akkuaria Via Dalmazia 6 - 95127 Catania - cell 3394001417
Registrata Ufficio Atti Civili di Catania il 3 maggio 2001 al n.ro 6010-3 - C.F. 93109960877
scrivi a: veraambra@akkuaria.com