Lecce: Tutti in Piazza per gli Ulivi

Posted by on Mar 29th, 2015 and filed under Ambiente. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.

Domenica 29 marzo 2015 a partire dalle ore 15.00, presso la piazza S. Oronzo, si svolgerà una mobilitazione di cittadini, enti, associazioni, artisti, agricoltori, che pretendono chiarezza sulle diverse cause del disseccamento che sta colpendo gli alberi di ulivo e sulle possibili cure per affrontarlo.
Il piano emergenziale prevede sradicazioni e trattamenti con insetticidi che provocherebbero un “danno territoriale” con ampie ricadute sanitarie, economiche ambientali e paesaggistiche.

Difendiamo gli ulivi” è lo slogan con cui cittadini e associazioni si sono convocati a Lecce. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini, enti, associazioni, artisti agricoltori che pretendono chiarezza sulle diverse cause del disseccamento che sta colpendo i nostri ulivi e sulle possibili cure per affrontarlo.

Il piano emergenziale deciso dalla Regione Puglia prevede infatti espianti e trattamenti insetticidi che provocherebbero un danno territoriale con gravi ricadute sanitarie, economiche, ambientali e paesaggistiche.
La manifestazione è nata da un’iniziativa spontanea di alcune associazioni locali tra cui il CSV Salento, l’associazione Spazi popolari, Forum Ambiente e salute, Lilt di Lecce, Peacelink e l’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino.

Che cosa stia accadendo a questi ulivi e quali cause portano al cosiddetto “disseccamento rapido”?
Esistono delle pratiche di cura sostenibili?
Quali rischi per l’ambiente e per la salute derivanti dal massiccio uso di insetticidi?
Quale politica occorre mettere in atto per scongiurare la fine di un intero ecosistema?

Non siamo disponibili ad accettare che in nome di una presunta emergenza vengano distrutti il nostro territorio, il nostro paesaggio, la nostra salute e la nostra stessa identità – fanno sapere gli organizzatori della manifestazione. Vogliamo chiarezza e vogliamo proporre alternative possibili per contenere il disseccamento e per non aggiungere ulteriori danni alla nostra salute già gravemente compromessa dal costante aumento, negli ultimi 20 anni, di tumori legati all’inquinamento ambientale. Vogliamo l’applicazione del principio di precauzione previsto dal Trattato europeo, e per questo facciamo appello alle intelligenze di decisori politici, scienziati, associazioni di categoria, perché si arresti per tempo quella che riteniamo una sciagura ambientale e sanitaria senza precedenti per il nostro territorio”.

In piazza con cittadini, enti e associazioni, tantissimi artisti salentini e pugliesi hanno confermato la loro presenza: i Negramaro, i Sud Sound System, gli Après la Classe, Cesare Dell’Anna, Mino De Santis, Raffaele Casarano, i Crifiu, Enza Pagliara, Mimmo Cavallo, Rubens, i Ghetto Eden, Adriatic Sound e i Bundamove. Oltre 60 gli enti sostenitori della manifestazione e oltre 11mila le adesioni via web raccolte finora nella pagina Facebook dedicata all’evento.

Appoggiano l’iniziativa attraverso l’hashtag#difendiamogliulivisu twitter, tanti altri artisti e personaggi noti tra cui Emma Marrone, Federico Zampaglione, Claudia Gerini, Samuele Bersani, Marco Materazzi, Fabio Volo.

Comments are closed

È vietato l'uso delle immagini e dei testi non autorizzato.
© 2016 Associazione Akkuaria
Associazione Akkuaria Via Dalmazia 6 - 95127 Catania - cell 3394001417
Registrata Ufficio Atti Civili di Catania il 3 maggio 2001 al n.ro 6010-3 - C.F. 93109960877
scrivi a: veraambra@akkuaria.com